Andrea Oberosler, illustratore e animatore trentino, con la passione per i ragni, certo, e per tutto ciò che è gotico e malinconico. Ho deciso di fargli qualche domanda per indagare le sue atmosfere e i suoi lavori.

“The Falcon and the Winter Soldier” doveva farsi carico di lanciare e rilanciare nuovi e vecchi personaggi. Com’è andata? Ve lo diciamo noi.

Se mi guardo indietro e penso a come ho scoperto l’esistenza del sesso, beh, è tutto sbagliato...

Nota dell’autore: ogni riferimento a fatti, persone, pizzerie o Snyder Cut realmente accadute è puramente casuale.

Conservo da tempo sulla mia libreria un paio di mutande di carta, non ricordo nemmeno bene dove le ho prese ma le ho sempre adorate e tenute in bella vista. Sono un origami di un poster, al cui interno c’è un fumetto che parla, appunto, di mutande...

Alla variabile soggettiva, ci aggiungo quella oggettiva: nel loro costruire un universo narrativo coerente e di così lunga durata i Marvel Studios...

Ecco, in un anno come quello appena trascorso che ci ha messo tuttə davanti a una versione del nostro mondo - esterno e interiore - inedito e inatteso, io ho continuato a vederci doppio.

I consigli, sotto la doccia, di Simone Resta. Oggi si parla di Futuro.

Ero già pronta a proporre una lettura oscura e senza speranza quando ho ripensato ad un fumetto letto a metà 2020 che m’ha fatto un certo effetto...