Ultimi articoli

“The Falcon and the Winter Soldier” doveva farsi carico di lanciare e rilanciare nuovi e vecchi personaggi. Com’è andata? Ve lo diciamo noi.

Da una ventina d’anni guardo la notte degli Oscar in tv. Prima coi miei genitori (giuro, di notte) poi organizzando pigiama party con altrə amicə con lo stesso "problema". Un po’ per i film, un po’ per i vestiti, un po’ per tifare contro Alejandro González Iñarritu.

È un anno, più o meno, che la percezione dello spazio entro cui possiamo muoverci è totalmente cambiata. O almeno questa è la mia impressione.

Per scrivere questo articolo ho provato a ricordare il mio primo approccio allo spazio, quello cosmico, e la prima cosa che, non so come mai, mi è saltata in testa è Howard e il destino del mondo...

La nostra relazione con lo spazio ha dovuto essere riformulata in questo tempo di malattia...

Dall'universo inesplorato alle dinamiche di coppia...

Se mi guardo indietro e penso a come ho scoperto l’esistenza del sesso, beh, è tutto sbagliato...

Nota dell’autore: ogni riferimento a fatti, persone, pizzerie o Snyder Cut realmente accadute è puramente casuale.

Conservo da tempo sulla mia libreria un paio di mutande di carta, non ricordo nemmeno bene dove le ho prese ma le ho sempre adorate e tenute in bella vista. Sono un origami di un poster, al cui interno c’è un fumetto che parla, appunto, di mutande...

Ci sarebbero moltissime cose da dire sulla sessualità...

Alla variabile soggettiva, ci aggiungo quella oggettiva: nel loro costruire un universo narrativo coerente e di così lunga durata i Marvel Studios...

Nell'inutile competizione di autocommiserazione tra chi fosse più sfigatə, nell'ultimo anno, lə addette ai lavori degli eventi dal vivo si aggiudicano certamente il primissimo posto...